STATIONTOSTATION-PELLICANO - Techne Contemporary Art

Contemporary Art & Ceramics
Techne
FOLLOW
Vai ai contenuti
Angela Pellicanò
Sciafilia, 2021
installazione site-specific, dimensioni ambientali
@ Bunker, Stazione di Reggio Calabria Centrale

«Sto riflettendo sulla capacità che alcune specie vegetali solo in apparenza fragili hanno avuto, adattandosi agli sconvolgimenti del pianeta. Ho creato un sacrario di teche, comunemente chiamate terrari, che possano restituire una frammentazione di paesaggio colonizzato dai muschi. Piccole piante che ci hanno preceduto e che, con evidente possibilità, ci resisteranno. Installare una sequenza di volumi sigillati con uno scarto minimo di riciclo dell’aria – o, addirittura, in un sistema ermetico già definito Teca di Ward – mi dà la possibilità di riflettere di viaggi botanici e non, utilizzando Wardian cases e ipotizzando un prima e un dopo il viaggio, momento nel quale i confini vengono definitivamente abbattuti. il contenuto delle teche è indicativo della resistenza del muschio, già presente sulla terra da più di quattrocento milioni di anni, e della sua straordinaria funzione, poiché ha stimolato la produzione di anidride carbonica nell’aria, ha preparato il suolo per la crescita delle prime piante e, in circa quaranta milioni di anni, ha aumentato l’ossigeno nell’atmosfera: quello che noi oggi possiamo respirare e, per questo motivo, esistere. L’idea di creare un sistema speculare e di riflessione tra il bunker e le piante mi è parsa del tutto naturale».
Nasce a Reggio Calabria nel 1963. Consegue il Diploma accademico in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.
Delle sue opere si sono occupati personalità del mondo della cultura come Martina Corgnati, Gabriele Salvatores, Emmanuele Emanuele, Valentina Moncada.
Ha esposto alla Lynne Wilton Gallery di Melbourne (Australia); all’Ambasciata italiana di Miami (USA); alla Clayton Gallery e al Metropolitan Pavillion Chelsea - NYC; nella mostra "The Grass Grows a Basilea; negli Istituti Italiani di Cultura di Londra, Malta e Cracovia. Nel 2011 partecipa alla 54° Biennale di Venezia esponendo a Palazzo Venezia. L'esperienza si ripete nel 2013, su invito del Commissario del Padiglione Bangladesh. Partecipa a mostre in importanti istituzioni museali come le Gallerie Nazionali di Palazzo Arnone in Cosenza, la Fondazione Orestiadi di Gibellina; la Galleria Nazionale di Palazzo dei Priori in Perugia. Nel 2015 partecipa alla residenza BoCs Art in Cosenza selezionata da Alberto Dambruoso. Nel 2017 vince il primo premio per le installazioni urbane all'Apulia Land Art Festival. Nel 2018 è presente a Manifesta12, Biennale Europea Itinerante di arte contemporanea nella città di Palermo. Il suo lavoro fa parte delle collezioni: del Palazzo della Farnesina (M.A.E.); del Museo delle Trame Mediterranee di Gibellina; della Fondazione Roma Musei; del museo BoCS di Cosenza.
OUR STUDIO
via dei Correttori, 6
89127 REGGIO CALABRIA (Italy)
+39 0965 312359
info@technecontemporaryart.it
GALLERY
via dei Correttori, 6
89127 REGGIO CALABRIA (Italy)
OUR STUDIO
via dei Correttori, 6
89127 REGGIO CALABRIA (Italy)
+39 0965 312359
info@technecontemporaryart.it
Torna ai contenuti