STATIONTOSTATION-RAGNI - Techne Contemporary Art

Contemporary Art & Ceramics
Techne
FOLLOW
Vai ai contenuti
Lucilla Ragni
Lucilla Ragni
Tra le terre, 2021
installazione site-specific, mixed media, dimensioni ambientali – testo critico a cura di Bianca Pedace
@ Salone dei Mosaici, Stazione di Messina Marittima



Lucilla Ragni esporrà una recente serie di opere appositamente realizzate per Station to Station.
Una scritta su un muro dell'ex Mattatoio di Perugia è rimasta impressa nella memoria dell'artista, innescando una intensa riflessione creativa. Allo scolorire della memoria Lucilla Ragni ha dedicato un lungo percorso, che oggi la porta a focalizzare l'attenzione sulle tracce di antiche civiltà e a eleggere a tema il luogo, fisico e simbolico, del Mediterraneo. Immagini connesse al Mare Nostrum, alle vicende, ai passaggi, alle tragedie che lo caratterizzano, sono state sottratte all'oblio, allo scorrimento incessante, di fronte al quale siamo come anestetizzati.
Isolate, profondamente guardate, sono poi state stampate su carta a getto d'inchiostro e trattate pittoricamente con tecniche miste. Giungendo a una non-riconoscibilità dell'immagine iniziale, se ne svela tuttavia un significato celato; giocando con la nostra percezione, tendendole salutari trappole, rivelando le sue implicite censure l'immagine giunge a uno statuto nuovo, che le consente di liberare la sua vera evidenza e di liberarsi della forzata impermanenza cui la nostra distopica contemporaneità la condannava. Il segno, insistito, grafico, talvolta cancella, talvolta obnubila la visione, portando con sé una riflessione sottile e pungente, non solo sull'odierno statuto delle immagini ma anche sull'odierno statuto della pittura, sentita come avventura di possibile conoscenza – un eroico e misterioso vedere attraverso – e, al tempo stesso, come esplorazione della condizione umana. Il colore, a volte evidente, altrove sommesso o scuro, vibra e si muove, impercettibilmente, come in un moto ondoso, reso più inafferrabile dai lievi ispessimenti e dalle opacità della tecnica antica dell'encausto.
Il lavoro sul segno è affrontato anche in uno svolgimento paradossalmente scultoreo. I confini stessi del Mediterraneo, il profilo delle sue coste sulla mappa divengono un disegno e poi un nastro, forse un groviglio, forse uno scheletro. Una scultura di carta armata e cera appesa a un gancio, come il bue di Rembrandt, porta avanti e chiude il cerchio: dalla scritta sul mattatoio al Mediterraneo divenuto un mattatoio, nella risonanza antica di navi, scambi, commerci, pirati, eserciti, migrazioni, non c'è che un passo; l'opera vive in bilico tra la dimensione della memoria, storica e umana, e del memorial.
(Capua, Caserta 1963)
Si diploma in Pittura nel 1986 presso l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia. Dai primi anni Novanta avvia un’intensa attività in Germania dove entra in contatto con artisti, centri ed istituzioni per l’arte contemporanea. Nel 1992 è invitata a partecipare al primo Simposium di Arti Visive Lichthaus in Alten Arbeiteramt der ‘A.G. Weser’ e alla V edizione della Breminale nella città di Brema. I lavori di questo periodo riflettono sul cortocircuito dei linguaggi, “assumendo come unica immagine e soggetto d’indagine del suo lavoro il linguaggio scritto, parlato e cantato”, scrive Chiara Bertola nei cataloghi delle mostre Sguardi deviati, Seafirst Gallery di Seattle (WA) nel 1994 e Bremen-Perugia Kunst im Dialog, Städtische Galerie im Buntentor di Brema nel 1995. Da allora prosegue la propria attività artistica alternando mostre personali e partecipazioni ad esposizioni collettive in spazi pubblici e gallerie private, in Italia e all’estero, tra le quali, negli ultimi anni: Testimoni oculari, Studio Leonardi V-idea, Genova, 2004; Von festung zu festung, Hochbunker in Ehrenfeld, Colonia, 2004; AugenZeugen, Galerie Alte Brennerei, Ebersberg, 2006.
OUR STUDIO
via dei Correttori, 6
89127 REGGIO CALABRIA (Italy)
+39 0965 312359
info@technecontemporaryart.it
GALLERY
via dei Correttori, 6
89127 REGGIO CALABRIA (Italy)
OUR STUDIO
via dei Correttori, 6
89127 REGGIO CALABRIA (Italy)
+39 0965 312359
info@technecontemporaryart.it
Torna ai contenuti